Annabella Vita

Posts Tagged ‘dieta

Gli americani, siamo abituati a vederli perennemente stringere nella mano il solito bibitone di Starbucks, che sia pieno inverno o agosto inoltrato consumano liquindi zuccherini e fluorescenti tutto il dì. Alcuni di loro però ci tengono in modo particolare al conto delle calorie, altri addirittura dopo il fiocco rosa o blu hanno lavorato talmente tanto sulla propria linea da raggiungere la forma fisica di 9 mesi prima. Sono le magie di una buona alimentazione che abbianata con uno stile di vita sano e corretto riescono, spesso a fare miracoli!

Ma diamo un’occhiata alle celebrities, sono loro infatti, spesso e volentieri a rappresentare un esempio di buone o cattive abitudini. Ecco la mia pagella sbirciando le foto sparse nel web…

Beccata! La bellissima attrice di Gossip Girl Leighton Meester mangia una fetta di pizza a SoHo durante una pausa dalle riprese a New York, le avranno detto che una sola porzione di margherita contiene ben 230 calorie?

Voto: 5. Bocciata!

Bella, in forma e bravissima, Jessica Alba mantiene il suo splendore anche dopo la nascita della piccola Honor Marie, il suo segreto? Lo ha rivelato alla rivista People, una dieta da 1700 calorie giornaliere e tanta anzi tantissima acqua.
Voto: 10!

Ma continuiamo a sbirciare nelle vite private delle celebrities e ci sediamo a tavola con Kendra Wilkinson-Baskett che posa in California di fronte ad un picnic patriottico e salutare, tanta frutta!

Voto: 6… facile posare con una composizione di frutta davanti al fotografo, ma nella vita reale? Non ci convince! La premiamo per il buon esempio.

Selena Gomez, corpicino da favola per l’attrice della Disney he ha da poco spento la sua diciottesima candelina nientepopodimenoche dietro le quinte del Late Night with Jimmy Fallon, ma diciamocelo, a 18 anni un dolce in più è concesso, a patto però che non ci si dimentichi dello sport che in quell’età è più che fondamentale… per esempio prendete me, ho 18 anni – voi ci credete? – e faccio tantissimo sport in vista degli “enta”!

Voto: 7 che può diventare anche un 8 se ci segnalate le foto della Gomez intenta a fare sport!

Ok, ma tutti il buon esempio danno? Neanche una “bad practices” da evitare? Certo che si, è lei, la regina dell’esagerazione, quella che un giorno la trovi in formissima sul set del suo ultimo video e quello dopo la paparazzano al mare piena di cellulite fino al collo, Britney Spears! Ve la ricordate quant’era bella giovane e liscia come una diciottenne qualche anno fa? Bene a furia di rimpinzarsi di doppi cheeseburger e schifezze varie si è trasformata nella regina n°1 del cattivo esempio!

Voto: Zero! Stra-bocciata!

Annunci


Il buongiorno si vede dal mattino e per quanto possa sembrare un luogo comune dei più ovvi a volte nulla è più vero di ciò che appare scontato, appunto. Il buongiorno migliore che tu possa offrirti dopo un buon riposo è una sana colazione che permetta al tuo organismo di fare rifornimento dell’energia necessaria ad affrontare le attività quotidiane dopo il digiuno notturno.

Noi donne soprattutto, che teniamo a cuore la linea, spesso a causa delle folli corse nel traffico, tran tran giornaliero, orari di lavoro al limite della puntualità, figli con lo zaino in spalla, mariti con l’occhio all’orologio e diciamocelo pure abitudini da bar, sempre meno riusciamo a consumare una colazione “sana e nutriente” che possa dare il via ad una vera giornata propositiva.

I cereali sono la soluzione al nostro problema, una prima colazione veloce, energetica ma soprattutto dietetica. Eh si, probabilmente non tutte sono a conoscenza di questa chicca in fatto di wellness ma io che sbircio qua e là non me la sono fatta scappare. Una prima colazione a base di cereali aiuta a tenere il peso sotto controllo e ci permette di non arrivare troppo affamati al pasto successivo, con il rischio di eccedere nelle dosi!!
E allora segnatevi questo consiglio, magari appuntatelo sul frigorifero: basta del latte, anche parzialmente scremato, frutta, da portare in tavola per l’apporto di fibre, minerali e vitamine e infine cereali come pane, fette biscottate o cereali pronti, che apportano carboidrati complessi a lento rilascio di energia, e zuccheri semplici come quelli contenuti nel miele o nella marmellata che forniscono energia di immediato utilizzo.

Se il vostro problema è la mancanza di appetito appena svegli anche a questo esiste rimedio, basta bere una tazza di tè, oppure un semplice bicchiere d’acqua o una spremuta per preparare il nostro apparato digerente a ricevere il cibo, niente di più facile.

Stamattina mi sono misurata il Body Mass Index, l’indice di massa corporea. Ti bastano 10 secondi per farlo e ti occorrono solo tre informazioni:

  • la tua altezza
  • il tuo peso
  • il tuo sesso … (?) ahem… nel senso di che genere sei tu, maschio o femmina? abbiamo le idee chiare su questo sì? procediamo.

Vai su questa pagina del sito e inserisci, incroci le dita e clicchi. A me è uscito il 22 e per festeggiare me lo vado a giocare al Lotto insieme alle mie misure che no, non te le dico.

Io ti auguro che esca un numero che ti piace e che tiassomigli, insomma che non ti soprenda tanto. D’altra parte intendiamoci: se l’unico sport che fai è cambiare canale col telecomando per passare da Grey’s Anatomy  a Lost, ingozzandoti con l’altra di prelibati Gelati di Grom, lo saprai anche tu che non potrai essere snellissima, no? Idem se sei uno sportivo da divano e tripla birretta media. 

Ma la novità di oggi è che se superi quota 30 come indice di massa corporea, nei Villaggi fitness di Virgin paghi meno. E’ un’offerta che dura tutta l’estate dedicata alle taglie forti. In pratica più pesi meno spendi. Su su che aspetti? Alzati da quel divano e vieni a fare un po’ di moto che è tutta salute.

Come dici? Certo, naturalmente sì. Vale anche misurare la BMI del fidanzato (o del marito o del compagno o del partner o del inserisci definizione a piacere) e poi regalargli un bell’abbonamento. Lui, siccome è del tutto evidente che vi ama, capirà che lo fate per il suo bene, per la sua salute. E vi regalerà un viaggio, un solitario o un mazzo di rose rosse, a scelta (sua ahimé!).

Gli esami non finiscono mai: superata sabato pomeriggio la prova costume, con relativa buona iniezione autostima.

Benedico lo specchio che è stato giudice imparziale, il mio occhio che è stato complice ma tutto sommato  leale.

Mando a quel paese e moolto volentieri spernacchio il rotolino bastardo, che premiando i miei sforzi, non si è fatto vivo.

Rotolinoooo: PRRRRRRR!

Grazie a chi mi ha pensata mandandomi la sua positive energy!

Ebbene sì, anche quest’anno è arrivato il momento. Sembra ieri che era capodanno… la neve… le vacanze e ora qui si riacchiappa l’estate con tutto ciò che comporta. Compreso il momento fatale della prova costume. Il giorno in cui ti presenti davanti al tuo specchio vestita del tuo solo bikini, quello che ti stava meglio un’estate fa, e chiedi al tuo sguardo critico riflesso il certificato di ammissione all’estate.

Il giorno in cui ogni battaglia e scaramuccia anti rotolino è conclusa: ora si tratta dell’esito dello scontro finale.

Dopo qualche settimana di buoni propositi, di scale a piedi, di bicicletta tutte le volte che si può, di passeggiate in pausa pranzo, di gelati saltati, carote sgranocchiate in ufficio ecc. E non vi crediate che una che lavora dentro e fuori una, dieci, cento palestre  (tra l’altro pure l’indice di massa corporea mi sono misurata sul nostro sito) solo per questo fatto sia in pace coi suoi fianchi e relative imperfezioni… Oh no, non crediate. Perché poi se una è golosa come lo sono io, il rotolo è sempre lì, bastardamente in agguato. E lo specchio cancella rotoli nemmeno esiste. E nemmeno servirebbe ora che ci penso…

Perché come diceva Marta “maggio è il mese delle rose, della mamma, della madonna e delle… madonne davanti allo specchio!” Ma lei ha sbagliato, Marta, a farla diluita nel tempo la prova costume, prima il pezzo sopra e dopo una settimana lo slip. A farla con un costume nuovo di zecca… Marta, mia giovane collega… proprio tutto ti devo spiegare? Marta no, non chiedermelo più: noi non siamo tipe da quadranga. Non in questa vita, almeno. Forse in un’altra in cui non avranno inventato i gelati!

Quindi per non farla troppo lunga: sabato pomeriggio pensatemi e beneditemi.

Sola a casa, a las cinco de la tarde, l’ora del duello col proprio destino, vestita solo del mio bikini rosso fiorato di Calzedonia, affronterò lo specchio.  

 

Grazie ad Aldoaldoz per,  la foto!

Diciamocelo subito chiaro: non so se me lo comprerò questo libro 101 cose da fare prima di mettersi a dieta.

Primo perché a prima vista il titolo mi ha sviato. Hai presente 101 cosa da fare prima di… morire, 101 cose da fare a letto almeno una volta nella vita, 101 cose per riconoscere il tuo principe azzurro… Tutti libri esistenti eh mica invento.

Detto così insomma è fuorviante no?  sembra quasi il catalogo degli sfizi che ti devi togliere prima di… di espiare i kg superflui. Insomma io l’avrei intitolato diversamente. Invece di.

O forse  è il mio subconscio che mi suggerisce i titoli dei libri che vorrei leggere? O che vorrei scrivere? A voi capita?

Comunque invece, superato il guaio (per me) del titolo, forse poi boh forse lo leggerò. Perché stavolta potrebbe anche non essere la solita sciocchezza furba che strizza l’occhio a noi ragazze, perché in UK ha fatto un successone, perché questa Mimi Spencer ha la faccia buffa. Non so quanto ci litiga lei, con la bilancia ma mi sta simpatica. Per il titolo l’ho già perdonata, sono volubile no? 

 

A proposito: accanto al libro su Repubblica di ieri c’era questo boxino: i 12 consigli per evitare la dieta.

Mi è venuto spontaneo rispondergli a tono.
Non leggere più libri sulle diete
Ho smesso anni fa e quando li trovo a casa delle mie amiche strappo delle pagine di nascosto // Ok, li uso per incartare le uova
Stabilire una non dieta
Giuro che mai mi priverò di carboidrati, di gelati e di Nutella. Ricevuto
Scegliere abiti adatti
Beh grazie… questa me la segno… Non ci avevo mai pensato… (vendo… 10 paia di jeans taglia 40 che non indosso da quando avevo 13 anni, li tenevo perché la speranza non muore mai…)
Indossare la biancheria migliore
Sì. E fare un altro mutuo per acquistarla. Per chi indossarla poi? Dipende da chi e cosa si merita, no?
Imparare a cucinare
In un’altra vita faccio anche questo… 
Camminare come regine
Nel senso che devo mettermi una corona in testa? Che devo acchiappare un principe azzurro? Se allude al portamento, ebbene ci sto lavorando (poi vi dico di come ho scoperto Ladies Sensual Training…)
Dormire bene
Questa, scusa, la diceva anche mia nonna, come sopra, banalità al cubo.
Curare il viso e la pelle
Visto quanto ci spendo… ho deciso che nella prossima vita faccio l’estetista. (ma devo anche imparare a cucinare già…)
Muoversi di più
Più di così?? Faccio fitness, vado in bici, nuoto, cammino in montagna, cammino in metro, cammino sui tacchi, cammino per andare dall’estetista…
Scegliere integratori che migliorano l’umore
uhm… non mi stai parlando di cose proibite dalle legislazioni vigenti vero?
Guardarsi allo specchio
Meglio prima foderare lo specchio con una gigantografia di Monica Bellucci.
Amarsi e coltivare l’autostima
Prometto di amarmi più di quanto mi ami tu. E di lui. E del mio prossimo fidanzato. Il fior dell’autostima mi sorride da un vaso sul davanzale..

 

Mi è venuto spontaneo rispondergli a tono:

1. Non leggere più libri sulle diete
Ho smesso anni fa e quando li trovo a casa delle mie amiche strappo delle pagine di nascosto, tié.

2. Stabilire una non dieta
Giuro che mai mi priverò di carboidrati, di gelati e di Nutella. Ricevuto

3. Scegliere abiti adatti
Beh grazie… questa me la segno… Non ci avevo mai pensato… Non metterò i 7- for-all-mankind nè i Notify tgl 40 e se proprio insisti vendo il tubino a vita stretta di Gucci che ho messo alla laurea della Chicca.

4. Indossare la biancheria migliore
Sì certo. E fare un altro mutuo per acquistarla. Per chi indossarla poi? Per uno che nemmeno se ne accorge??

5. Imparare a cucinare
Permettimi ma temo che se sapessi anche cucinare… tra assaggi e inviti a cena e ricette peserei… quasi il doppio!

6. Camminare come regine
Nel senso che?? devo mettermi una corona in testa? Che devo acchiappare un principe (un re) azzurro? Se parli di portamento, ebbene ci sto lavorando (poi vi dico di come ho scoperto Ladies Sensual Training…)

7. Dormire bene
E tanto, già. Questa, scusa, la diceva anche mia nonna, come sopra, banalità al cubo.

8. Curare il viso e la pelle
Visto quanto ci spendo… tra liftanti e idratanti, ho deciso che nella prossima vita faccio l’estetista. O nasco uomo?

9. Muoversi di più
Più di così?? Faccio fitness, vado in bici, nuoto, ho fatto Pilates, e pure GAG, ogni tanto vado a ballare, cammino in montagna, cammino in metro, cammino sui tacchi, cammino per andare al lavoro, per venire al lavoro, per andare dall’estetista… 

10. Scegliere integratori che migliorano l’umore
uhm… non mi stai parlando di cose proibite dalle legislazioni vigenti vero?

11. Guardarsi allo specchio
Senti tesoro… ma quando? Non certo al mattino appena sveglia no? Nel caso, meglio prima foderare lo specchio con una gigantografia di Monica Bellucci o della Kidman o di Kate Moss, vedi te.

12. Amarsi e o coltivare l’autostima
Ci sto. Prometto di amarmi più di quanto mi ami tu. E di lui. E del mio prossimo fidanzato. E il rosso fior dell’autostima mi sorride da un vaso sul davanzale.

 

 

Insomma cara Mimi e caro giornalista di Repubblica. Il mio segreto è vecchio come mia nonna: essere se stessi, non negarsi nulla, ma non esagerare in niente.
Stare in equilibrio ma non sulla bilancia. Sulla vita e sulla felicità.
Sorridere. E divertirsi. O no?

Molto interessante sapere come Jennifer Aniston ha ritrovato un suo equilibrio dopo aver perso Brad Pitt.
Un mix di cardio fitness, dieta a zona, jogging, yoga e tanto tanto sushi.
Tutte cose sane, utili, sì certo, anche divertenti, rilassanti, saporite…
Tutte cose a cui io rinuncerei per tutta la vita, lo giuro, e senza alcun rimpianto.

Pur di avere in cambio un po’ di Brad. Anche senza sposarlo dico eh…