Annabella Vita

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Ci sono cose che noi donne evitiamo diligentemente di raccontare. Cose che voi uomini non potreste neanche lontanamente concepire, a seconda delle persone con cui viviamo, delle situazioni in cui ci muoviamo e dei vestiti che indossiamo – colori e stoffe comprese – il nostro umore può cambiare drasticamente e con esso tutti i nostri pensieri.

Così spesso sfoghiamo le nostre tensioni nello sport, ma cosa spinge uomini e donne ad iscriversi in un club? Forse il desiderio di socializzare? E in questo caso, vi siete mai chiesti cosa si dice fra se e se una donna quando tra un esercizio e l’altro le capita di incappare nel solito provolone in pantaloncini?

Per rispondere a queste curiosità ho preso in considerazione l’indagine su un campione di oltre 5.000 frequentatori dei centri condotta da Acqua, e Men’s Health. Ne è venuto fuori che l’obiettivo primario e’ il piu’ ovvio: il 63% degli intervistati, infatti, vogliono mantenersi in forma. Il 34% delle donne e il 23% degli uomini, invece entrano in un centro benessere anche per staccare la spina mentre per circa l’80%, il club sarebbe “un acceleratore del buon umore”. Ma la voglia di distrarsi si trasforma, come ho accennato prima, in un desiderio di socializzare e fare nuove amicizie, infatti in media gli intervistati trascorrono piu’ di due ore all’interno del club, ma solo poco piu’ del 60% del tempo e’ dedicato all’allenamento fisico, tutto il resto, invece, e’ per il relax e le nuove conoscenze.

A quanto pare la socializzazione è un elemento importante nel concetto di benessere, ma cosa pensano le donne dei ragazzi che incontrano in palestra?

L’ho chiesto personalmente ad alcune “colleghe di sport” che frequentano il mio stesso club, e ne è venuto fuori che la maggior parte di esse considerano le avances un complimento utile a rafforzare l’autostima specie in momenti di grande fatica come l’allenamento in palestra. Insomma, sentimentalmente impegnate o no l’interesse di un uomo, specie se in forma ha sempre effetto positivo su di noi, ma quando questo diventa insistente? Alcune di loro hanno affermato che l’insistenza non è un problema, le donne sportive sanno esserlo anche nei rapporti e riescono sempre a trovare il modo giusto per far intendere quello che si vuole ma soprattutto quello che non si vuole.

Riepilogando: alle donne i complimenti piacciono, se fatti nel giusto modo possono anche influire positivamente sulle prestazioni sportive e soprattutto rallegrarci la giornata, ma se si esagera? Una donna sa sempre come mettere al proprio posto un uomo dai complimenti troppo insistenti! E voi? Qual’è la vostra esperienza, da un lato e dall’altro in palestra?

Sarei proprio curiosa di sapere cosa ne pensano i maschietti!

L’inverno a dispetto dei mesi estivi sembra sempre durare un’eternita e al primo accenno di sole pallido in men che non si dica viene voglia di mettere il naso fuori di casa, non si sa mai ci scappi una corsetta!

Questo è indicativamente il periodo dei buoni propositi, quanti di voi si sono svegliati una mattina e hanno pensato”ricomincio a fare sport”? Sicuramente più di qualcuno, ma rimettersi in forma, dopo che non si è praticato sport per lungo tempo, spesso, risulta più difficile che stare a casa davanti alla tv.

Sperare che in una sola settimana si riesca a recuperare la forma fisica perfetta è solo un’utopia, ci vuole costanza e impegno anche se non si frequentano palestre basta recarsi nel parco più vicino e cominciare magari con una bella passeggiata a passo svelto senza forzare la mano. Ci vuole un pizzico di buona volontà e i benefici saranno presto sotto gli occhi di tutti!

Un punto a tuo favore, una volta intrapreso un ritmo più sostenuto, e passata dalla passeggiata alla corsetta, sarà variare l’allenamento, proprio come si fa con una sana dieta, il nostro corpo si abitua subito all’allenamento, per lavorare al meglio cerca di variare tipologia di esercizi almeno ogni 30 giorni. Ricorda sempre che dare tempo di recuperare al tuo corpo in un buon allenamento è un passo fondamentale, quindi non strafare, e alterna a due o tre giorni di corsa almeno un giorno di recupero.

Una buona dieta è quello che fa al caso tuo per continuare a tenere sotto controllo il peso, ma attenzione, senza guardare la bilancia, i primi risultati è meglio scoprirli con il tempo, non essere vittima della fissazione e dai un pò di tempo al tuo corpo per abituarsi allo sforzo fisico, che prima di bruciare grassi consuma la riserva di zuccheri presenti nel tuo organismo!

Non dimenticare lo stretching dopo l’allenamento, aiuta a tonificare e rendere i tuoi muscoli più elastici.

Ma il consiglio più importante che posso darti è: Spegni la tv, metti via le riviste e conservale solo per la sera, attivati e corri, l’estate è più vicina di quanto tu possa immaginare e se sei single ben venga, il parco è un posto perfetto per fare incontri interessanti, magari comincerai ad allenarti in compagnia, il che ti risulterà ancora più piacevole!

Sicuramente avrete sentito parlare di “M’illumino di meno” la giornata del risparmio energetico lanciata da Caterpillar, la trasmissione radiofonica in onda su RAI Radio 2.

La campagna, iniziata lo scorso 4 gennaio che si concluderà il prossimo 12 febbraio ha visto nelle precedenti cinque edizioni l’adesione in massa di intere città che hanno voluto rispettare il “silenzio energetico”. Le luci sono state spente, gli sprechi quanto più possibile ridotti, ora è giunto il momento di accendere in tutta Italia le “luci “virtuose” alimentate a energia rinnovabile o dimostrazioni creative di consumo efficiente, per testimoniare il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro.”

Il punto d’incontro sarà la suggestiva cornice dei Mercati Traianei in Roma in cui si riverseranno cittadini, scuole, istituzioni ed associazioni e sponsor, Virgin Active compresa, e per l’occasione Caterpillar andrà in onda eccezionalmente dalla grande festa dell’energia pulita.

Interventi sul palco, incursioni radiofoniche, dibattiti e dimostrazioni all’ombra di un’enorme sfera spenta prepareranno il pubblico  alla sua grande accensione: 50 atleti su bici da group cycling pedaleranno insieme alimenteranno la sua luce, sarà perciò l’uomo, con il suo solo sforzo fisico a rappresentare una fonte di energia alternativa capace di illuminare l’enorme sfera, simbolo di una gestione più illuminata del nostro futuro, come poteva mancare Virgin Active?

La prospettiva di essere un socio accreditato da lungo tempo in un centro fitness qualsiasi d’Italia, ti mette in condizione continua di domandarti “ma perchè le offerte le fanno solo per i nuovi soci e per noi che siam qui da anni niente?”.

Da Virgin Active non è così, essendo una family allargata ed estesa a tutto lo stivale non se la sentiva di lasciare in disparte i vecchi soci, così per la prossima domenica 17 Gennaio ha pensato bene di estendere un’offerta senza pari prima ai vecchi soci e poi a quelli nuovi.

Curiosi di sapere cosa Virgin Active ha riservato per voi? Per togliervi il dubbio non dovrete fare altro che collegarvi alla pagina e-commerce del sito dalle ore 19:00 di domenica 17 gennaio, i dettagli verranno svelati solo allora, non prima!

Ma una piccola anticipazione ve la posso dare, vi ricordate dell’offerta Open Web di cui abbiamo parlato qualche giorno fa? Bene, quella è riservata ai nuovi soci, per voi habitué si parla di “mesi gratis” ed estensione del Fidelity Program fino al 31 marzo per invitare un vostro amico ad approfittare della promozione, assicuratevi che la persona che si iscrive on line inserisca nell’apposito campo il nome del socio che gli ha parlato dell’offerta, per voi uno dei regali dal fidelity program, insomma conviene due volte!! Ed ora non fatemi aggiungere altro…orologio alla mano che domenica arriva presto!

La vita al presente è fatta di miliardi di piccoli momenti che ora per ora si sommano tra di loro tenedoci sempre impegnati sia mentalmente che fisicamente per tutta la durata del giorno e gran parte della prima serata. Staccare per qualche ora è il giusto compromesso che serve a ristabilire l’equilibrio di cui non solo il nostro corpo ma soprattutto la nostra mente ha bisogno in questa frenetica vita al cardiopalmo.

Vivere bene non significa solo mangiare sano ed essere felici, godere a piene mani delle proprie soddisfazioni e delle gioie, vuol dire soprattutto mantenere una mente sana in un corpo sano e lo dicevano pure gli antichi. Per questo oggi, in un mercato supercompetitivo, spesso e volentieri risulta difficile abbandonarsi ad un scelta, la migliore, soprattutto quando si tratta di cura del fisico.

Se poi lungo la strada di ritorno dal lavoro vi imbattete nei cartelloni pubblicitari dei centri dimagranti Sorbino non disperate, non siete voi ad essere tornati indietro negli anni ’90, è il mercato che, talmente vasta la scelta, vi ha messi un pò in confusione. Non vi biasimo di certo, la scelta della palestra oggi più che mai risulta compito arduo, ma come al solito qui ci sono io che di centri fitness e palestre me ne intendo, giusto in tempo per darvi quelle dritte che scommetto vi saranno utilissime.

Innanzitutto è fondamentale chiedersi il motivo per il quale si sceglie di fare attività fisica; assodato che un corpo sano e quindi allenato è il giusto posto in cui far alloggiare una mente pronta e sveglia il passo successivo si chiama divertimento. Bisogna scegliere un centro che si basi sul divertimento, appunto, del singolo, della famiglia e degli amici fornendo – e questo è fondamentale – un’offerta all inclusive.

Ma cosa deve avere una palestra per essere al top e spingermi a sceglierla?

Offerta all inclusive vuol dire che il luogo a cui ci affidiamo per sentirci bene non può essere una semplice palestra, piuttosto un “centro”, una specie di villaggio che possa offrire ai suoi clienti un servizio a 360° e questo si traduce in:

un buon numero di macchinari per l’allenamento
sale differenziate per ogni tipo di corso, in acqua, in sala e corsi speciali
area relax, con servizi come sauna, bagno turco, idromassaggio
un rapporto diretto con il personal trainer
un bar o un ristorante in cui poter rifocillarsi dopo l’allenamento
un luogo e del personale qualificato a cui poter affidare i propri bambini quando non si può fare a meno di portali con sè
un parcheggio gratuito ampio e custodito

infine la vicinanza al proprio lavoro

A completare il quadro non possono mancare ambienti ampi e luminosi e spogliatoi comodi e puliti.

Un sistema infallibile, che rivelo solo a voi, per riconoscere un centro-fitness-come-si-deve si ha quando questo offre la possibilità di provare gratuitamente i propri servizi. Chi non ha nulla da invidiare alla concorrenza lascia aperta ogni porta al pubblico permettendo così di poter giudicare da sè se il gioco vale la candela o meno.

Ci dovrà pur essere una controindicazione in un centro così! Si una c’è, ci prenderete gusto e non potrete più farne a meno!


Il buongiorno si vede dal mattino e per quanto possa sembrare un luogo comune dei più ovvi a volte nulla è più vero di ciò che appare scontato, appunto. Il buongiorno migliore che tu possa offrirti dopo un buon riposo è una sana colazione che permetta al tuo organismo di fare rifornimento dell’energia necessaria ad affrontare le attività quotidiane dopo il digiuno notturno.

Noi donne soprattutto, che teniamo a cuore la linea, spesso a causa delle folli corse nel traffico, tran tran giornaliero, orari di lavoro al limite della puntualità, figli con lo zaino in spalla, mariti con l’occhio all’orologio e diciamocelo pure abitudini da bar, sempre meno riusciamo a consumare una colazione “sana e nutriente” che possa dare il via ad una vera giornata propositiva.

I cereali sono la soluzione al nostro problema, una prima colazione veloce, energetica ma soprattutto dietetica. Eh si, probabilmente non tutte sono a conoscenza di questa chicca in fatto di wellness ma io che sbircio qua e là non me la sono fatta scappare. Una prima colazione a base di cereali aiuta a tenere il peso sotto controllo e ci permette di non arrivare troppo affamati al pasto successivo, con il rischio di eccedere nelle dosi!!
E allora segnatevi questo consiglio, magari appuntatelo sul frigorifero: basta del latte, anche parzialmente scremato, frutta, da portare in tavola per l’apporto di fibre, minerali e vitamine e infine cereali come pane, fette biscottate o cereali pronti, che apportano carboidrati complessi a lento rilascio di energia, e zuccheri semplici come quelli contenuti nel miele o nella marmellata che forniscono energia di immediato utilizzo.

Se il vostro problema è la mancanza di appetito appena svegli anche a questo esiste rimedio, basta bere una tazza di tè, oppure un semplice bicchiere d’acqua o una spremuta per preparare il nostro apparato digerente a ricevere il cibo, niente di più facile.

No George, inutile insistere, via in moto con te non ci vengo. Mi avevi promesso che ci portavi solo me e invece ti sei fatto beccare da mezzo mondo con la Canalis. Che poi… diciamocelo, mi sa tanto d iabile messinscena  a uso e consumo della sua carriera e della tua griffe di abbigliamento. Ma quando penso male dicono che sono maligna e invece io sono brava ecco, io sono nata brava. Quindi George, sorry, ma non posso proprio oggi posare il mio sedere giusto lì dove stava Elisabetta. E parlo della sella della moto ovviamente… che hai capito?

Anche perchè mentre tu, uccel di bosco sgommavi su e giù per le strade dei laghi io ho scartato tutte le idee e le proposte e i sogni di vacanze fatti in primavera e ho deciso di accettare la più indecente delle proposte.

Con due amiche in un’isola. Le stesse amiche e la stessa isola della prima vacanza insieme dopo la maturità.
Mio caro George, mia cara Elisabetta, che voi ci crediate o no, mi divertirò più io!
Tiè!