Annabella Vita

Archive for aprile 2010

Nel favoloso mondo della Gym Floor se ne stanno ordinati ed efficienti alcuni macchinari d’avanguardia capaci di tornificare il corpo come ben pochi macchinari riescono a fare, al mio ingresso in sala sapevo già dove dirigermi e quali muscoli del corpo impegnare nell’allenamento. Non a caso, infatti, il programma di oggi prevedeva l’utilizzo del Power Plate, la pedana vibrante più amata dalle star di Hollywood e da oggi anche la mia preferita! A vederla in azione sembra facile: poco dispendio di energie – scopro poi che in realtà non è affatto così – e per chi ha una buona respirazione si può anche chiacchierare con il vicino – io ho preferito l’iPod, la mia respirazione da secondo giorno non è ancora al top -.

Chi l’ha detto che il fitness è fatto solo di pesi, bilancieri e cyclette?

Come una buona scolaretta mi sono informata di tutti i benefici possibili che si hanno dal macchinario in questione, per questo vi recito diligentemente: questa strana pedana brucia grassi, grazie al movimento vibratorio aiuta a sviluppare il tono e l’elasticità muscolare, incrementando i risultati dell’allenamento fino al 30% e con il minimo sforzo attivare ben il 95% delle fibre muscolari, ha benefici anche sulla circolazione importantissima per le donne costrette nei tacchi a lavoro e che alla sera rincasano con piedi e gambe gonfi. (Ho studiato bene?)

20 minuti mi hanno stancata abbastanza da dedicarmi direttamente agli addominali con due serie da 30 dell’esercizio della bicicletta tanto amato dai calciatori, alternati a due serie da 30 di obliqui.

Caffè d’orzo al bar e via… nel traffico cittadino per una nuova giornata piena d’energia e ninna alle 22, tutto questo movimento ha risolto anche alcuni problemini di insonnia…adoro questa sensazione!

…e l’acido lattico del giorno dopo!

Eccomi reduce dal primo giorno di allenamento, appena varcate le porte scorrevoli del mio club ho sentito profumo di vittoria!

Ho cominciato con una colazione ricca di fibre e una buona tazza di the verde naturale, dimagrante e anticellulite prima di inforcare la bicicletta anzichè la macchina – scelta che al termine dell’allenamento ho rimpianto e neanche poco – per raggiungere la meta che ospiterà i miei buoni propositi.

Nel post di qualche giorno fa mi sono prodigata nelle raccomandazioni per non stafare, oggi posso dirvi che, ragazzi, è fondamentale che le mettiate tutte in pratica, un buon allenamento, mi spiegano, deve cominciare senza fretta, i risultati si scopriranno con il tempo e finchè c’è costanza…c’è speranza!

Dopo la pedalata di primo mattino a ritmo di passeggiata domenicale – che mi è servita oltretutto da riscaldamento – ho pensato di cominciare con il tapis roulant, una camminata di 20 minuti a passo sostenuto che mi è risultata assai facile, vista la mia andatura sostenuta di natura, seguita da un leggero allenamento con i pesi che mi hanno spiegato avere benefici per l’apparato cardiovascolare, per l’apparato respiratorio, per l’apparato scheletrico e per il sistema nervoso. Per finire stretching!

Sforzi e sudore dopo una doccia che mi ha riportata alla vita sono stati premiati con una spremuta fresca nel bar del club, in cui ho potuto chiacchierare amabilmente con una tipa simpatica e frizzante alle prese, anche lei, con un buon allenamento per la prova costume, ne ho approfittato per farmi dare qualche consiglio, che gioia non sapermi sola!

Più di qualcuno mi ha detto che l’attività fisica eseguita con un obiettivo è un ottimo rimedio al cattivo umore, volete sapere la mia? Oggi mi sento proprio felice e distesa!

Se dovessi ammettere di avere uno dei sette vizi capitali piuttosto sviluppato di sicuro il mio sarebbe “gola”. L’ho realizzato in questo weekend trascorso a banchettare con le amiche per i festeggiamenti del mio nuovo appartamento.

Un’occasione che meritava certamente un buon pezzo di tiramisù sabato dopo il pranzo in centro, e di certo giustamente seguito da un aperitivo dissetante, oltre ad una pizza ben farcita per cena e al brunch della domenica mattina fino ad arrivare alla cena con un’insalatina condita soltanto di un amaro senso di colpa, così ho fatto il mea culpa.

L’inverno è finalmente finito, e aihmè con esso anche le scuse si sono dissolte in un lampo, lo stesso che mi ha colpita dritta sulla testa quando sulla bilancia ho visto puntare la freccetta su un numerino che non mi convince proprio per niente!

Questo chiletto deve sparire! Niente camuffamenti con il nero che sfina sono una tipa attiva io, e non mi faccio di certo scoraggiare! E’ per questo che da oggi, voi lettori testimoni, giuro sul mio nuovo due pezzi che rientrerò nel peso-forma ideale senza troppe rinunce e senza più pentimenti.

Sosterrò un allenamento come si deve 3 giorni alla settimana al termine della quale, ogni weekend per premiarmi ed incentivarmi mi concederò un trattamento speciale a scelta! Questa si che è vita, anzi “bellavita”!

Buoni propositi da adempiere entro il prossimo giugno:

-Tornare al mio peso ideale

-Tonificare il tonificabile

-Seguire una dieta sana e naturale

-Comprarmi quel meraviglioso paio di sandali che ho visto in centro mentre divoravo il mio gelato!

Il programma comincia da domani, visto che oggi, ultimo giorno di stravacco preferirei non raccontarvi cosa mi sono concessa per colazione, ma aveva una scusante, come l’ultima sigaretta prima di smettere di fumare.

Banalità a parte…YES, I CAN!

AAA Cercasi amici volenterosi che abbiano in programma di iscriversi finalmente in palestra. Il motivo? Il mio nuovo appartamento, nel quale c’è tutto ormai, meno che una macchina del caffè!

Mi bastano cinque di voi che diventino soci Virgin Active segnalando il mio nome al momento dell’iscrizione e la macchina del caffè guadagnerà il suo bel posto in cucina!

Considerate queste opzioni:

-E’ da tempo che volete iscrivervi in palestra ma non ne avete avuto mai il tempo e il coraggio

-La prova costume è imminente e fa paura!

-Le mie dritte vi sono state utili in questi mesi

– Domenica 25 aprile il mese di maggio è in omaggio per le iscrizioni online!!! Cliccare per credere.

-Vi sto simpatica

Se la risposta a questi quattro punti è positiva allora mettetevi una mano sul cuore e datemi un aiutino!

Vi prometto che in cambio sarò ben felice di offrirvi un caffè…

Allora, chi si fa avanti?

Ieri sono andata al mio club per l’allenamento che da settimane mi prepara per la prova costume ed ho scoperto che dal 1° aprile fino al 31 maggio se presenti a Virgin Active i tuoi amici metti le mani su un ricco bottino!

Valgono anche gli amici che si iscrivono tramite la pagina e-commerce! Basta che inseriscano il tuo nome durante la procedura di acquisto.

Più sono gli amici che inviti ad iscriversi, più sono i regali:
dal merchandising se ne porti uno fino alla macchina del caffè se ne porti ben cinque!

La lista completa dei regali la trovi sul sito www.virginactive.it

Era un’idea che mi ronzava per la testa da diversi giorni, scoprire la veridicità dei miracolosi effetti delle tisane, o perlomeno cimentarsi  e riuscire nella preparazione di qualcosa che non sia necessariamente un’insalata!

Così raccolgo qua e là, da amiche e amiche di amiche le ricette per quelle tisane che a furor di popolo sembrano essere le più efficaci, stilo una lista et voilà pronte per voi le migliori tisane della salute pronte per essere sottoposte alla prova del nove.

Prendete carta e penna, tutti gli ingredienti si trovano in erboristeria e devo dire che alcuni sono anche molto profumati, chissà se si possono usare come profumatori per gli armadi….

Tisana drenante

Contro la ritenzione idrica e la sensazione di gonfiore e pesantezza alle gambe.
Si può scegliere una delle erbe seguenti o fare un mix a seconda dei vostri gusti.

Le piante ad azione drenante e che favoriscono la diuresi sono la betulla, la gramigna e l’ortosifon e si trovano tutte in erboristeria, il procedimento è ancora più semplice del preparare un bordino con il dado, basta fare un infuso in acqua bollente e filtrare la tisana direttamente nella tazza!

Tisana anticellulite

le cause principali della cellulite consistono nel rallentamento della circolazione venosa e linfatica.

Per favorire la circolazione possono venire in vostro soccorso
– Basilico
– Foglie di menta
– Foglie di lauro
– Foglie di efedra
– Foglie di lavanda
– Semi di anice
– Tiglio alburno

Sono questi infatti gli ingredienti della tisana che dovrete mescolare in parti uguali e mettere in infusione in una tazza di acqua bollente per circa dieci minuti, basterà un cucchiaio.

Tisana depurativa

Che in mancanza di un trattamento in SPA potrebbe rivelarsi prodigiosa stando a quanto mi spiega Francesca.

Occorrono 20 grammi di liquirizia, 20 grammi di malva, 20 grammi di tarassaco, 20 grammi di frangola e 20 grammi di gramigna; aggiungerne un cucchiaio abbondante in un litro di acqua bollente, mantenere l’ebollizione per circa 10 minuti e, dopo aver spento la fiamma, lasciare il tutto in infusione per altri 10 minuti. Filtrare e berne 2 tazze al giorno, fuori pasto, per 2 mesi.

Sono davvero curiosa di sapere quali effetti avranno sul vostro fisico, io al momento sto sorseggiando la depurativa e tutto sommato non è poi così cattiva, anzi, male che vada non avremo fatto alcun danno, solo qualche liquido in più che non fa male, insaporito con prodotti naturali, sempre meglio che accanirsi su creme e cremine.

Chiusi nei nostri impegni quotidiani da adulti ci siamo dimenticati cosa significhi essere stati bambini.
Chi da piccolo non si è lasciato rotolare su di un prato in discesa? E’ probabilmente il gioco più antico del mondo che nulla ha da invidiare a pupazzi, costruzioni e macchinine, il bello? Si più fare anche da grandi basta avere tanta voglia di divertirsi…e rotolare!

Un gruppo di ragazzi alquanto geniali lo scorso anno in occasione del “Rolling Day” si è cimentato nella discesa più bizzarra e divertente, lasciandosi letteralmente rotolare su un prato! La discesa ha visto coinvolti “bambini” di tutte le età che tra una gomitata, una risata e tanta libertà di movimento si sono trasformati in tanti piccoli peter pan!

A guardare il video sembra troppo divertente per resistere! Vogliamo provare?